Get Adobe Flash player

C'E' UN GIUDICE A BERLINO!!

Con sentenza del Tribunale di Sanremo - presso il quale si è svolta un'annosa causa tra me e Michi del Prete, svolta per attestare la paternità della mia canzone "La storia di Frankie Ballan" - il suddetto Tribunale, ha definitivamente sciolto il 'dilemma', assegnando a me la paternità del brano e condannando il "paroliere del Clan". Del resto era impossibile per il del Prete, vincere, stante il fatto che - a riprova della leicità della mia richiesta - c'è il fatto che la citata canzone era stata da me scritta - e incisa (etichetta Rainbow 45gg. 400/401) a mie spese - ben due anni prima (1960), che la inviassi al Clan quale provino, per esservi scritturato. In tempi - cioè - in cui non conoscevo nessuno dei personaggi che lo avrebbero composto. Il brano fu depositato dal M° Cat...., per mio nome e conto, stante il fatto della mia non ancora avvenuta iscrizione alla Siae. Si convenne pertanto (1962), che sia il testo, che la musica, mi fossero restituite dal precedente depositario (M° Cat....), per passarne la paternità ai nuovi "tutori" (il Clan volle così), Michi del Prete (per le parole) e Detto Mariano (per la musica). Dopodichè incisi le stesse due canzoni su etichetta Clan, sotto la quale furono inseriti i nomi dei due nuovi "autori". Solo per il retro, "Mi manchi tu", fu rifatto interamente il testo dal grande Luciano Beretta e "Mi manchi tu", prese il titolo de "Il Fuggiasco" (con pieno e giusto godimento dei diritti letterari da parte di Beretta). Converrete quindi che questi due signori, in alcun modo avrebbero potuto scrivere ex novo nel 1962, due canzoni che già esistevano - depositate da altri e incise da me - ben due anni prima.

C'E' UN GIUDICE A BERLINO??

Credo che questa sentenza, possa rappresentare una prova, anche nei confronti del contenzioso che ho con Detto Mariano (per il recupero di ben 42 mie canzoni, da lui firmate per mio nome e conto, per lo stesso motivo), dal momento che egli - così come il del Prete - risulta essere il compositore (parte musicale) delle stesse due canzoni di cui sopra (La storia di Frankie Ballan - Mi manchi tu/Fuggiasco), risultanti scritte, incise e depositate dal M° Cat...., due anni prima di fare la sua conoscenza. L'Italia è davvero uno strano paese dove - a volte - i giudici, prima di cercare di stabilire la "vera" verità, si affidano alla burocrazia delle carte! Quale prova migliore di questa per stabilire la paternità di una canzone? Non c'è bollettino che tenga, anche se documento ufficiale (a volte - come nel mio caso - firmato solo per soddisfare esigenze di praticità). E quale prova migliore per stabilire che questa è stata la prassi seguita anche in seguito per tutte le altre MIE canzoni, fino al momento in cui non mi sono iscritto? Quale prova migliore, che la testimonianza dei due funzionari Siae (dott. Proja e rag. Fiocco), presso i quali ci recammo (io e il Detto), proprio per cercare una formula che consentisse a lui di restituirmi le canzoni? So che il Detto adduce motivazioni diverse riguardo a quella visita. E allora - mi chiedo - perchè il sig. giudice, per amore di verità, non decide sua sponte, di interrogare nel merito, i due citati signori? A che serve l'Appello, se poi in questo grado non si fa che ribadire la sentenza del I°, senza ammettere - per l'appellante - le prove testimoniali? Domande da profano. Resta alta e chiara, la sentenza del Tribunale di Sanremo, che ha fatto, delle prove inconfutabili, le armi per giungere alla verità. A disposizione per qualsiasi confronto. Grazie per l'attenzione. Don Backy.

scarica la sentenza


Caro Adriano, ne sapevi niente tu? Adesso che sicuramente ti starai godendo quei trenta denari riscossi dalla Rai per i tuoi sermoncini sull'onestà, sulla lealtà, sull'amicizia ecc. ecc. ti ricordo semplicemente che il sassolino che non pesava per niente sulla coscienza a 20 e a 30 anni, finirà per diventare un masso insopportabile con l'avanzare dell'età. La verità - come vedi - alla fine viene sempre a galla e chi ha cercato di camuffarla, ne viene travolto. Da buon pastore evangelico - quale sei - mi pare ancora strano che tu non ti sia mai dedicato a cercare di recuperare l'unica pecorella smarrita (io), invece di stare come un caporione, a indicare la retta via a quel gregge belante, che 'sembra' pendere dalle tue labbra. Se ci sei, batti un colpo prima che sia troppo tardi (tutti i tuoi beni, non ti seguiranno, e tu dovresti saperlo bene) e di' una parola di verità sugli squallidi traffici che hanno riguardato le mie (e anche le tue) canzoni, firmate da Detto Mariano, che aveva partecipato a esse soltanto con la sua firma sui bollettini Siae.
 

Mailing list



Informativa privacy

Accetto inform. privacy

Ricevi HTML?

VirtueMart
il carrello è vuoto

AREA ACQUISTI


Tutti i prodotti

isabel

teomedio commedia musicale

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito web www.donbacky.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Normativa Cookie.

Accetto la normativa sui cookie.

Normativa Privacy